flag_great_britainflag_franceflag_germanyflag_croatiaflag_spain

Palme

Le palme sono piante monocotiledoni a portamento arbustivo o arboreo, che rientrano nella famiglia delle Aracaceae, la più numerosa tra tutte le famiglie botaniche con più di 200 generi e 2600 specie.

Il tronco, chiamato stipite, può essere singolo o ramificato a partire dalla base, con superficie liscia, spinosa o con la base dei piccioli delle foglie non più presenti.

Le foglie sono alterne, dotate di guaina alla loro base; il rachide è generalmente dotato di spine; le foglie possono essere intere, bipennate, pennato-composte e palmate.

È possibile distinguere tra specie ermafrodite, monoiche e dioiche.

 

Punteruolo-rosso-delle-palme
Prevenzione-terapia-larve
Come-curare-coleottero-con-pungiglione-rosso
Prodotti-fitosanitari-per-trattamento-punteruolo

Negli ultimi anni si è temuto molto per le diverse specie di palma presenti in Italia, pericolosamente attaccate dal punteruolo rosso delle palme, parassita che si è rivelato essere resistente a diversi prodotti fitosanitari.

Questo insetto, ed in particolare le larve di questo coleottero si cibano dei tessuti della palma e scavano delle lunghe gallerie, dove compiono lo sviluppo completo.

La prevenzione, la terapia e il trattamento per la cura delle palme infestate da punteruolo rosso sono problematici.

Riconosciuti i sintomi, è necessario subito affidarsi a chi sa esattamente come combattere il punteruolo rosso e curare le palme da tale malattia.

Noi di G.E.A. prestiamo i nostri servizi professionali in tutta Italia e non solo.

Di seguito proponiamo una breve descrizione delle specie più diffuse in Italia: Phoenix canariensis, Phoenix dactylifera, Washingtonia filifera, Washingtonia robusta, Chamaerops humilis, Trachycarpus fortunei.

Sintomi-malattia-punteruolo-rosso
Curare-palme-da-larve-di-coleottero
Parassita-delle-palme

Palma delle Canarie

Phoenix canariensis è una palma di taglia grande nativa delle isole Canarie, caratterizzata da stipite robusto di 10-20 m d’altezza e 70-90 cm di diametro. Le foglie sono pennate, di colore verde scuro, lunghe fino a 3-5 m, con 80-100 segmenti su ciascun lato del rachide.

Palma da Datteri

Phoenix dactylifera ha stipite più slanciato rispetto a Phoenix canariensis, raggiunge un’altezza di 20-30 m.  Le foglie sono pennate, rigide, di colore verde-grigio, lunghe 3–5 m con picciolo spinoso e circa 150 foglioline lineari-acuminate, lunghe 30 cm e larghe 2 cm, glauche nella parte inferiore.

Malattia-insetto-delle-palme
Bordi-seghettati

Palma del Messico

Washingtonia robusta è nativa del nord-ovest del Messico, lo stipite è sottile e raggiunge un’altezza di 20-30 m, ingrossato alla base a zampa d’elefante, spesso ricoperto in alto o talvolta interamente da un mantello di foglie disseccate e persistenti. Le foglie sono palmate, con robusti piccioli rosso-bruni superiormente e spinosi ai bordi, di colore verde chiaro, più breve che in W. filifera, con segmenti tendenzialmente ricurvi nella metà terminale e provvisti di fibre biancastre solo negli esemplari giovani.

Palma della California

Washingtonia filifera nativa della California meridionale, dell’Arizona sud-occidentale e del Messico settentrionale. In condizioni ottimali si sviluppa fino a 25-30 m. Le foglie hanno un picciolo lungo sino a 2 m. È una delle palme più resistenti ai climi temperati, sopporta, infatti, temperature fino a – 15 °C e la neve (purchè non ci sia troppo spesso). Ha un fusto solitario, massiccio, di circa 60-80 cm di diametro, di colore grigiastro nella parte più vecchia, bruno-rossiccio nella più giovane, alto fino a circa 20 m ed allargato alla base, coperto in natura, nella parte superiore, dalle foglie secche persistenti. Le foglie sono palmate di colore verde chiaro, con molteplici filamenti.

Foglie-a-ventaglio
Lunghi-piccioli-spinosi
Fusto-solitario-massiccio
Specie-ermafrodite

Palma nana

Chamaerops humilis è una specie tipica della macchia mediterranea. Si presenta come un cespuglio sempreverde che raggiunge altezze sino a 2 metri, a volte alche oltre. Lo stipite è di diametro variabile (10–15 cm), ricoperto da un tessuto fibroso di colore bruno. Le foglie sono larghe, robuste, a ventaglio, rigide ed erette, sostenute da lunghi piccioli spinosi riuniti a ciuffi sulla sommità del fusto; di colore verde sulla pagina superiore e quasi bianco sulla pagina inferiore.

Palma del Giappone

Trachycarpus fortunei è una piccola palma alta in genere 4-8 m. Lo stipite è ricoperto dai resti sfilacciati delle basi fogliari. Le foglie sono a ventaglio, composte da numerosi segmenti saldati dalla base a circa metà foglia, sono portate in cima al fusto e sono larghe 60–90 cm. I piccioli sono lunghi da 40 a 90 cm con bordi seghettati.